Alcool, i comportamenti a rischio dei giovaniEmerge un quadro desolante dall’identikit dei teenager italiani.

Il loro motto è «vivere come i grandi». E nel tentativo di imitare gli adulti scelgono i modelli più sbagliati: fumano, bevono alcool e fanno sesso non protetto.

Riconoscono i comportamenti a rischio, ma il 75% circa degli adolescenti (79,9% dei maschi e 69,5% delle femmine), infatti, si mostra sprezzante del pericolo e solo il 24% (30% delle femmine) assicura di non fare mai cose che considera rischiose.

Addirittura, il 13% (17% dei maschi) confessa di farle spesso. «I nostri teenager fanno gli adulti senza esserlo» denunciano gli esperti.

Autonomia ed indipendenza sono normali aspirazioni a questa età, ma il "processo di adultizzazione" cresce ed è un fenomeno allarmante.

In generale, dunque, i baby-italiani sanno cosa può far male: fumare canne (87,1% degli intervistati), ubriacarsi (86,8%), guidare senza patente (86,6%), rubare (86,2%) o avere rapporti sessuali a rischio (84,9%). Eppure aumentano ogni anni i numeri dei ragazzi che fumano sigarette e che bevono vino, birra  o liquori. Le minacce per la salute sono in agguato, e così il 44% del campione è finito almeno una volta al pronto soccorso”.

L' alcool e i comportamenti a rischio dei giovani devono far riflettere sulla pericolosità che solo questa dipendenza può generare.

Mettiti Subito in Contatto con gli Operatori del Centro Narconon Gabbiano,
Sapranno Offrirti la Miglior Soluzione Possibile al Tuo Problema